TALE MADRE, TALE FIGLIA,

Saturday, 23 January 2016

Autore: Laura Forti
Regia: Laura Forti
Compagnia/Produzione: Sinfony & Sinfony s.r.l.
Cast: con Amanda Sandrelli e con Elena Ferri

In un bagno di casa si incontrano una madre ancora giovane, Lucia, e una figlia, Camilla, che si affaccia all’adolescenza.
Tutte e due hanno un’età in cui sono chiamate ad agire da protagoniste nei loro rispettivi ambienti sociali; tutte e due hanno a che fare con una società fortemente competitiva e sessista, in cui le donne faticano il doppio per affermarsi. La comunicazione è difficile; non c’è tempo; manca la parola, manca la comprensione. Il bagno diviene così luogo di sfogo e purificazione, di cambiamento e forse di ritrovamento del sé, di un’intimità con la propria anima, che spesso ci negano o ci neghiamo, ma che riusciamo a ritrovare quando ci sediamo sull’orlo di quella vasca e per un attimo ci concediamo una pausa, un respiro, prima di riaprire la porta.
Laura Forti pone delle domande che legano due generazioni, alla ricerca di risposte che avvicinino nello specchio sopra il lavandino i volti somiglianti ma distanti di una madre e una figlia.
Il testo nasce come creazione per il Theatre Massalia/La Friche di Marsiglia e pubblicato in francese da Actes Sud.

Descrizione
Un bagno, in una casa come tante. Dentro, due donne: una madre e una figlia. Fuori il mondo con le sue tensioni, la pressione della scuola e del posto di lavoro. Dentro, una madre e una figlia che si preparano e condividono paure, sogni, ansie, aspettative. Che si guardano, si rispecchiano l'una nell'altra in un corpo a corpo a volte leggero, a volte doloroso, a volte anche rabbioso. Fuori è la giungla, la competizione.
La pressione di un mondo a misura maschile, ma anche - e parlarne è quasi un tabù - l'aggressione delle donne: delle compagne di scuola, delle compagne di lavoro. Di "amiche" in realtà vittime e carnefici di un meccanismo - che si chiami bullismo, o mobbing, o altro ancora - spesso nascosto e sommerso perché meno appariscente del suo corrispettivo maschile, ma subdolo, sofisticato, crudele. E dentro? Riesce il rapporto fra madre e figlia a porre un argine, a contrastare la marea montante di odio che anche le donne possono riversare sulle altre donne?

Teatro dell'Olivo

Via Vittorio Emanuele 229

Centro Storico 55041 Camaiore  (LU)

@ Pier Luca Mori 2018

C.F. MROPLC63H25G628D
Camaiore, Lucca (Italy)