Gionni Voltan

Friday, 26 February 2016

Gionni Voltan
Un viaggio lungo un mondo
Racconto sulla vita e sulle opere di don Lorenzo Milani

di Claudia Cappellini

Regia di Gionni Voltan

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha deliberato il sostegno alla "Diffusione" dello spettacolo nelle scuole Italiane.

Lo spettacolo ha ottenuto il Patrocinio del Presidente della Regione Toscana e il Patrocinio del Comune di Vicchio e del Comune di Calenzano

  1. C’è una foto. E’ in bianco e nero. Sotto un pergolato sono seduti 10 ragazzi: qualcuno si appoggia a un tavolo e legge, scrive, altri tengono i quaderni ed i libri sulle ginocchia. Al centro della foto c’è un uomo, seduto su una panca, guarda alla sua sinistra, ha i gomiti appoggiati sulle ginocchia e la testa appoggiata sulla mano sinistra, la mano gli copre la bocca. Nessuno guarda l’obiettivo della macchina che ha scattato questa immagine. La foto è datata 1950. L’uomo è Don Milani. I ragazzi sono quelli che formano una delle sue tante classi, ma chi sono? Quali sono i loro nomi, i loro cognomi?

Di Don Milani qualcosa sappiamo, parlano per lui gli scritti, le biografie autorizzate e quelle corsare, ma i ragazzi?

Don Milani fondò tutto il suo lavoro sull’importanza del possesso della parola perché possedere le parole avrebbe voluto dire avere autonomia intellettuale, libertà dalla schiavitù dell’ignoranza.

“Questo progetto vuole portare in scena le testimonianze di Mario Rosi, Giovanni Bellini, Maresco Ballini, Teopisto Bonari, Clemente Romualdi, don Palombo. Tutti in scena idealmente, tutti lì per darsi ancora un appuntamento e parlare di giustizia, di libertà, di responsabilità, di studio, di conoscenza; i loro ricordi, il loro impegno in un pezzo di Toscana che, uscito dalla guerra, si preparava ad un’avventura industriale e sociale magnifica e pericolosa. Oggi finita.

La parabola luminosa di don Milani contrasta con i limiti oscuri del nostro tempo, e le voci del passato forse possono servirci, attraverso la rappresentazione, ad immaginare un futuro possibile che, in realtà, era stato scritto e pensato più di mezzo secolo fa. Una rivoluzione disattesa ma, non per questo, fallita.

Diciamo “rimandata”. Speriamo rimandata.

Scuderie Granducali

Viale Leonetto Amadei

55047 Seravezza  (LU)

@ Pier Luca Mori 2018

C.F. MROPLC63H25G628D
Camaiore, Lucca (Italy)