MADAMA BUTTERFLY di Giacomo Puccini

Saturday, 14 August 2010

Pinkerton, un ufficiale della marina americana dislocato a Nagasaki, ha organizzato, con l’aiuto di un agente matrimoniale, il matrimonio con una geisha di 15 anni, Butterfly. Nonostante sia affascinato da lei, Pinkerton non prende il matrimonio seriamente, e il Console lo mette in guardia, facendogli notare che Butterfly ha preso il matrimonio molto seriamente. Quando la cerimonia finisce, lo zio di Butterfly la accusa di aver abbandonato la propria fede per abbracciare il dio cristiano. La sua famiglia la ripudia, ma lei viene placata dalle tenere attenzioni di suo marito. Passano tre anni, e Pinkerton se ne era andato via subito dopo le sue “nozze”, e Butterfly attende pazientemente il suo ritorno, nonostante il fatto che la sua fedele cameriera, Suzuki, la mette in guarda del fatto che lui non tornerà. Arriva il Console con una lettera di Pinkerton, ma prima di raccontarle del suo contenuto-che Pinkerton sta ritornando ma con la sua moglie “vera”, un’americana – Butterfly rivela di aver avuto un figlio dall’ufficiale. Il Console se ne va senza leggere il messaggio di Pinkerton, e Butterfly continua ad aspettare sperando. Rimbombi di cannoni nel porto annunciano l’arrivo di una nave, e attraverso un telescopio, Butterfly può vedere che è quella di Pinkerton. Insieme a Suzuki decorano la casa con fiori di ciliegio aspettando l’arrivo di Pinkerton. Giunge l’aurora e Butterfly è esausta della notte passata in bianco ad aspettare. Suzuki la manda a riposare, e mentre sta andando, arrivano Pinkerton e Sharpless. La nuova moglie di Pinkerton, Kate, attente tranquillamente in giardino, mentre gli uomini tentano di avere l’aiuto di Suzuki per portare via il bambino a Butterfly. Pinkerton se ne va, sopraffatto dalle emozioni che la casa gli evocano: decide di non vedere Butterfly e di andarsene. Butterfly entra e realizza la terribile verità: la donna nel giardino è la moglie di Pinkerton e vuole il suo bambino. Butterfly le dice di dire a Pinkerton di ritornare per suo figlio nel giro di mezz’ora. Kate ed il Console se ne vanno per portare questo messaggio all’ufficiale, e Butterfly si prepara per quel che sarà il suo atto finale: togliersi la vita. Ma l’arrivo del figlio, che Suzuki ha mandato nella stanza, la ferma momentaneamente. Benda il bambino e si ritira dietro uno schermo con la spada di suo padre, con la quale pensa di uccidersi. Mentre commette l’harakiri, Pinkerton accorre chiamandola per nome, ma è troppo tardi: Butterfly cade a terra morta

Gran Teatro Giacomo Puccini

Via delle Torbiere, s.n.c.

Torre del Lago Puccini 55049 Viareggio  (LU)

@ Pier Luca Mori 2018

C.F. MROPLC63H25G628D
Camaiore, Lucca (Italy)