Esterina - km 0

Friday, 9 January 2015 -

La musica rock di questa formazione è un intrico di influenze tra l’America indie, un certo rock colto e la Versilia. Il padule di Massarosa fa da sfondo alle sessioni di prova dei cinque musicisti.
Fabio definisce la sua musica Il suond della bonìfia, a congiungere la voglia di cantare al mondo le proprie cose, i propri dubbi, le inquietudini.
Un po’ Muse, un po’ rock moderno, intelligente, talvolta querulo, ma potente nel suono, granitico nella scrittura desueta dei pezzi. Lontani dal virtuosismo, gli Esterina hanno “semplicemente” qualcosa da dire, e questo accade di rado, anche in ambiti più “alti".
Rispetto agli Apeiron, il suo vecchio nome, di cui apprezzavamo anche quel po’ di spocchia intellettuale mai seriosa, sono meno ridanciani, forse più proiettati verso un’interiorità fatta di vernacolo, cose piccole ma in grado di parlare a tutti, a prescindere dal legame con una dimensione linguistica domestica, croce e delizia della scrittura di Fabio Angeli.

Scuderie Granducali

Viale Leonetto Amadei

55047 Seravezza  (LU)

@ Pier Luca Mori 2018

C.F. MROPLC63H25G628D
Camaiore, Lucca (Italy)