Mentre rubavo la vita…!

Sunday, 10 August 2014 -

Uno spettacolo folle e commovente che unisce per la prima volta sul palco due grandi interpreti dello spettacolo e della musica:  Monica Guerritore e il cantante e musicista Giovanni Nuti. S’intitola … Mentrrubavlvita!  il concerto esclusivo - che si è svolto in anteprima nazionale il 19 ottobre scorso, al teatro Trianon di Napoli - e in cui i due artisti cantano, accompagnati da una band di sei elementi gli appassionati e dolorosi testi della grande AldaMerini. Dopo essere andata in scena col musical End of the Rainbow dedicato a Judy Garland, Monica Guerritore stupisce ancora una volta il suo pubblico con un’ora appassionante di immagini, parole, danza, musica e passione. «Nessuna donna resta indifferente davanti alla forza, all’energia libera, vitale, colorata, sensuale di Alda Merin– diceGuerritor–. La musicdNutrende travolgenti i suoi testi. Io stessa ne rimango stupita. Al pubblico piaceràenormemente: ballerà, riderà e piangerà insieme a noi!». Nuti, che firma anche le musiche dello spettacolo, ha avuto una collaborazione unica e irripetibile, durata sedici anni, con la grande poetessa, che lei stessa amava definire un «matrimonio artistico». «Solo unartista eclettica e sensibile come Monica può trasmettere a pieno l’intensità, ilcarattere, lironia, lo struggimento, la magica follia di una personalità immensa come quella di Alda Merini  dice Nuti –.Sentirla per la prima volta cantare i suoi versi sulle mie note è stato emozionante». Nato da un’idea di RossellaMartini, lo spettacolo è prodotto da Paolo Recalcati per Saga Music, con la regia e il disegno luci di MimmaNocelli. I componenti della band sono Stefano Cisotto, (direzione musicale e tastiere), Massimo Ciaccio (basso),Daniele Ferretti (pianoforte), Massimo Germini (chitarra), Sergio Pescara (batteria) e Simone Rossetti Bazzaro(violino). Il fonico di sala è Max Capellini.

I testi delle canzoni sono di AldMerini

le musiche di Giovanni Nuti

Testo teatrale e drammaturgia di Monica Guerritore

regista assistente Lucilla Mininno

Regia Mimma Nocelli

Coreografie di Federico Patrizi - Costumi di Walter Azzini

Stefano Cisotto, direzione musicale e tastiere - Massimo Ciaccio, basso - Daniele Ferrettipianoforte - Massimo

Germini, chitarra - Sergio Pescara, batteria - Simone Rossetti Bazzaro, violino fonico di sala, Max Capellini

Da un’idea di Rossella Martini

 

Monica Guerritore: Nata a Roma da genitori di origini napoletane e calabresi, esordisce nel 1974, a soli sedici anni, sotto la regia di Giorgio Strehler che la sceglie per interpretare Ania ne Il giardino dei ciliegi. Dal teatro approda ben presto al cinema dove si distingue per alcune scelte molto coraggiose: interpreta per il regista Gabriele Lavia film dal forte contenuto sessuale Scandalosa Gilda (1985) e Sensi (1986). Nel corso della sua carriera ha interpretato oltre 60 film per il cinema e la tv e lavorato con i più grandi registi, tra i quali, Vittorio De Sica, Luigi Comencini, Salvatore Samperi, Pasquale Festa Campanile, Mauro Bolognini, Mimmo Calopresti, Pappi Corsicato, Giuseppe Bertolucci e Ferzan Özpetek. Tra i suoi successi cinematografici si ricordano l’acclamato La lupa, insieme a Giancarlo Giannini, Raoul Bova e Michele Placido, Un giorno perfetto di Özpetek, che conquista consensi al Festival del cinema di Venezia nel 2008, La fabbrica dei tedeschi sulla tragedia della Thyssen-Krupp, La bella gente con Antonio Catania e Elio Germano, per la regia di Ivano De Matteo e le recenti commedie La peggior settimana della mia vita di Alessandro Genovesi eCome non detto. In tv è stata protagonista di fiction che hanno registrato record di ascolti, come Amanti segreti,Exodus: i clandestini

 

Giovanni Nuti: Toscano di Viareggio e milanese di adozione, ha all’attivo otto album e ha collaborato con Enrico Ruggeri, Roberto Vecchioni, Lucio Dalla, Mango, Enzo Avitabile, Milva, Dario Gay, Marco Ferradini e Simone Cristicchi. Nel 1993 incontra Alda Merini e dalla loro collaborazione durata sedici anni – che Merini definiva «matrimonio artistico» – sono nati numerosi spettacoli che li vedono protagonisti insieme sul palcoscenico e quattro cd: Milva cantaMerini (2004), ritorno discografico della “Rossa”, di cui Giovanni Nuti firma tutte le musiche; Poema della croce, una moderna opera sacra rappresentata anche nel Duomo di Milano e definita da Sua Eminenza card. Gianfranco Ravasi «opera di finissima e intensa esegesi musicale» della «grande poesia di Alda Merini»; Rasoi dseta, con ventuno liriche della poetessa milanese musicate dal cantautore, tra cui Poeti, duetto con Simone Cristicchi; Una piccola apefuribonda, con otto testi inediti di Merini, pubblicato il 21 giugno 2010. Nel 2012 esce Una pequeña abeja enfurecida Giovanni Nuti canta Alda Merini in spagnolo con la partecipazione straordinaria di Lucia Bosé che ha curato le versioni in castigliano di tutte le poesie-canzoni.

 

La Versiliana Festival

Viale Morin, 6

Marina di Pietrasanta  (LU)

@ Pier Luca Mori 2018

C.F. MROPLC63H25G628D
Camaiore, Lucca (Italy)