LA SIGNORINA ELSE

Wednesday, 12 December 2018

Dopo il successo di Freud o l’interpretazione dei sogni, produzione del Piccolo Teatro della scorsa stagione, Federico Tiezzi torna a esplorare la società austriaca mettendo in scena La signorina Else di Arthur Schnitzler, autore che aveva già messo in scena con Il ritorno di Casanova.
Scritta nel 1924, La signorina Else è una spietata radiografia della società dell’epoca, un misto di superficialità frivola e mondana e cupo cinismo, dove una famiglia non esita a sacrificare la giovane figlia sull’altare dell’interesse economico.
In vacanza sulle Dolomiti, Else (Lucrezia Guidone) viene raggiunta dal telegramma della madre che le impone di ottenere ad ogni costo un prestito da un attempato amico di famiglia (Martino D’Amico), anche lui ospite dello stesso albergo, per salvare il padre che, a causa di un affare andato a male, rischia la prigione. L’amico acconsente a elargire il denaro a condizione che Else gli si mostri nuda. Umiliata e ferita da una richiesta che non può rifiutare, Else acconsente ma poi si dà la morte, avvelendandosi.
In un gioco di flashback Tiezzi mostra la giovane, ormai morta, che rievoca la sua vicenda a ritroso, in uno strepitoso, vibrante monologo interiore, una dissezione dell’anima, in cui le fantasticherie si mescolano alle paure, l’orgoglio adolescenziale si trasforma in vere e proprie allucinazioni.

Teatro dell'Olivo

Via Vittorio Emanuele 229

Centro Storico 55041 Camaiore  (LU)

LA SIGNORINA ELSE
@ Pier Luca Mori 2018

C.F. MROPLC63H25G628D
Camaiore, Lucca (Italy)