SERATA BIGONZETTI

Saturday, 6 August 2016

Il Versiliana Festival vuole rendere il meritato riconoscimento al Maestro e Coreografo Mauro Bigonzetti, recentemente nominato Direttore del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano.

Inizio 21,30
Ingresso € 20 € 40

Le diverse coreografie della “Serata Bigonzetti”, create per le più importanti compagnie di balletto del panorama mondiale, rappresentano il percorso artistico e professionale di uno dei più importanti ed affermati coreografi a livello nazionale ed internazionale.
“Serata Bigonzetti” non vuole essere il classico gala di stelle ma uno spettacolo vero e proprio che lo stesso coreografo ha realizzato per il Versiliana Festival.
Sotto la direzione artistica di Mario Marozzi, già Etoile del Teatro dell’Opera di Roma ed interamente curato da Mauro Bigonzetti con la collaborazione del suo assistente Roberto Zamorano e del Light Designer Carlo Cerri, lo spettacolo impegnerà un eccellente gruppo di danzatori provenienti dalle migliori compagnie italiane ed Europee:

Pablo Von Sternenfels Stuttgart Ballet
Rocio Aleman Stuttgart Ballet
Christian Fagetti Teatro alla Scala Di Milano
Virna Toppi Teatro alla Scala Di Milano
Maurus Gauthier Gauthier Dance
Garazi Perez Oloriz Gauthier Dance
Valerio Longo Aterballetto
Daniele Ardillo Aterballetto
Ivana Mastroviti Aterballetto
Adrien Boissonnet MIR Compagnie Basel
Johanna Hwang International and ex dancer Aterballetto
Vincenzo Capezzuto International dancer and singer
la partecipazione straordinaria di un artista eclettico e di grande spessore come Vincenzo Capezzuto darà un tocco magico alla serata con le sue performance canore e di danzatore.

UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE.

TITOLI SERATA BIGONZETTI

• Introduzione
INTERPRETI: Tutti gli artisti

• Cantata, musiche popolari gruppo Assurde. costumi Helena medeiro.
INTERPRETI: Maurus Gauthier e Garazi Perez Oloriz; Ivana Mastroviti; Adrien Boissonnet.
Una coreografia dai colori forti tipici del sud. Con la sua gestualità passionale e viscerale rievoca una bellezza mediterranea e selvaggia, attraverso una danza istintuale e vitalissima viene inscenato il rapporto uomo-donna: la seduzione, la passione, le schermaglie, la gelosia.

• Girasole, da Cantata
INTERPRETE: Ivana Mastroviti

• Serenata
INTERPRETE: Adrien Boissonnet

• Petite Pua, Musica di: Gioachino Rossini Da Rossini. Tratto da Rossini Cards
INTERPRETI: Johanna Hwang e Daniele Ardillo
Creazione astratta, libera da qualsiasi gabbia drammaturgica, non una storia ma quadri di vite parallele: immagini, cartoline, icone drammatiche e situazioni buffe.
Espressione della musica di Gioachino Rossini, del suo ritmo incalzante ed insieme esatto e geometrico, ed in fondo di un dionisiaco vitalismo.

• Certe notti, musiche Ligabue “il mio pensiero”, costumi: Kristopher Millar e Lois Swandale
INTERPRETE: Valerio Longo
“L’incontro con Luciano è stata una di quelle strane alchimie alle quali non si sa dare una spiegazione.
È la curiosità a dar forza ai nostri animi e così ci siamo trovati a guardare uno nell’opera dell’altro e a capire che ne poteva nascere un’opera unica”

• Almost Blue, Musiche di Elvis Costello e Chet Baker
INTERPRETI: Daniele Ardillo e Ivana Mastroviti
Tre artisti, Mauro Bigonzetti, Elvis Costello, Chet Baker, che fanno dell’emozione il loro obiettivo, questo è il segno evidente della coreografia, una danza pura che scaturisce dalle suggestioni della musica e che intriga ed ammalia, in un intenso vortice di emozioni.

• Passo continuo, Musiche originali: Antongiulio Galeandr
INTERPRETI: Valerio Longo e Johanna Hwang
creato in omaggio ad una danzatrice che da vent’anni collabora con lui, un balletto che non parla di qualcosa di specifico, non contiene una storia, ma nasce da uno scambio professionale, artistico e di vita espresso attraverso le
esperienze e le emozioni del corpo

• Jimi Jimi, musiche di Jimi Hendrix
INTERPRETE: Valerio Longo
Jimi Jimi, dedicato a Hendrix, è un omaggio nervoso, scheggiato con frammenti dei suoi concerti, flash di backstage, che cerca di ritrovare nella danza quella vertigine furiosa che l’adrenalico chitarrista strappava alle sue
corde. Bigonzetti usa i danzatori (Ashen Ataljanc, Valerio Longo, Lisa Martini, Walter Matteini, Beatrice Mille) come corde, li spinge a un virtuosismo mozzafiato, ricco di segni e gesti ma povero di significati. Come se venisse assorbito così da vicino dalla ricerca coreografica da smarrirne un disegno più generale.

• Stabat Mater
INTERPRETE: Vincenzo Capezzuto
una creazione di immagini plastiche e dinamiche che traducono la musica in una “cinetografia” che rapisce lo sguardo e conquista l’anima.
Una sorta di teatro totale fatto di musica, canto, danza e recitazione

• Alice, Musiche popolari gruppo Assurde. costumi Helena medeiro.
INTERPRETI: Maurus Gauthier e Garazi Perez Oloriz
Ispirato all’intramontabile racconto di Lewis Carroll, Alice nel Paese delle Meraviglie(1865), testo molto amato dai coreografi della scena attuale che ne hanno rivendicato la natura per nulla innocente, il lavoro di Bigonzetti per la compagnia tedesca vuole dar sfogo all’immaginazione e ai sogni, rendendoli tangibili allo spettatore.

• Wam, Musiche: W. A. MOZART
INTERPRETI: Virna Toppi e Christian Fagetti
WAM ovvero Wolfgang Amadeus Mozart: Mauro Bigonzetti dedica un balletto al celebre compositore, un “viaggio onirico intorno alla musica e al personaggio di Mozart”. Un balletto non biografico né narrativo, ma ricco di simboli e rimandi alla vita e all’ambiente familiare del compositore.
Le musiche di Mozart sono eseguite dal vivo al pianoforte.

• Cenerentola, musiche di Sergej Segeevi Prokof’ev
INTERPRETI: Virna Toppi e Christian Fagetti.
Per la creazione di Cinderella Mauro Bigonzetti è partito dalla musica come fonte di ispirazione.
La ricchezza melodica e descrittiva della musica di Prokof’ev, l’universo fantastico e fiabesco, la trama articolata di episodi e dinamiche tra i protagonisti hanno stimolato l’estetica e la musicalità di Mauro Bigonzetti, e la sua personale visione stilistica per una creazione che segue la traccia narrativa del racconto e si immerge nella varietà musicale delle innumerevoli danze e leitmotive che affiorano dalla partitura.
Cenerentola, senza luogo e senza tempo, ma in tutti i luoghi e in tutti i tempi, le figure scaturiscono dalle note di Prokof’ev e abitano uno spazio visivamente evocativo ma non astratto, figurativo ma non didascalico.

• Kazimir’s colours
INTERPRETI: Rocio Aleman, Pablo Von Venensterfel
La miniatura coreografica “Casimir Color” ispirata alla pittura di Kasimir Malevich.

• Finale
INTERPRETI: Tutti gli artisti

La Versiliana Festival

Viale Morin, 6

Marina di Pietrasanta  (LU)

@ Pier Luca Mori 2020

C.F. MROPLC63H25G628D
Camaiore, Lucca (Italy)