Etimologia

Origine dei nomi Versilia, Pietrasanta e Viareggio

L'origine del nome "Versilia" risale all'idronimo Ves(s)idia (l'antico germanico Wesser/Wasser = acqua), da cui, nell'alto Medioevo derivò per dissimilazione consonantica la forma "Versilia".

Il nome alla regione fu dato principalmente dal canale di Ruosina che storicamente corrispondeva al fluvius Vesidia della "Tabula Peutingeriana", il quale nei pressi di Seravezza, si congiunge con il Riomagno, proveniente dal versante sud del Monte Altissimo.

Il corso del fiume non era in antico quello che vediamo attualmente. Esso scendeva da Seravezza, si spingeva nella valle passando poco a sud-ovest del sito ove poi sorse la città di Pietrasanta, prendendo in quel tratto il nome di "Sala", dall'omonimo colle sovrastante; e continuava per la pianura fino a sboccare nella foce di Motrone. Si può quindi dire che il suo corso sottolineasse in modo perfetto il cuore della Versilia.

Da Diamondo Scalabrella: "Vita eroica di Guiscardo da Pietrasanta", Tip. Cooperativa Pietrasanta, 1964, pag. 72. e Mario Lopes Pegna: "Versilia ignota", Editoriale Toscana, Firenze 1958.

Il nome e lo stemma della città di Pietrasanta

La Città prende il nome dal suo fondatore, Messer Guiscardo Da Pietrasanta.
Al capoluogo della Versilia giunse col nome in eredità anche l'emblema gentilizio dei Da Pietrasanta.
Il colore azzurro del campo che fa da sfondo alla colonna nello stemma della nostra città, corrisponde a quello dell'arma gentilizia della famiglia in questione. (1)
Non sappiamo da quando la città iniziò a fregiare il proprio gonfalone con tale stemma, ma è probabile che si iniziasse l'adozione fin dai tempi di Castruccio Castracani.
Sappiamo però con certezza che tale uso fu autorizzato dal Papa Leone X tra il 1513 e il 1521.
Una cosa certa è che lo stemma in questione è stato il primo e l'unico della città.
Lo stemma simboleggia una colonna sormontata da un'ostia.

(1) Tratto da: Giornale Araldico genealogico-diplomatico, 1899 n° 7-8

Pietrasanta

Il nome di Viareggio

Nel 1172 i Lucchesi ed i Genovesi, alleati contro Pisa, edificarono un castello a guardia di una strada costiera. Il castello, stretto tra il mare, l'intrico della macchia e un'estesa e malsana palude, si chiamò "Di Via Regia" perchè la strada, strategicamente importante, era posta sotto l'attenzione dell'imperatore Federico Barbarossa.

Fu proprio il nome della Via Regia, tuttora esistente anche se segue un altro tracciato, a dare il nome alla città, da via Regia a Viareggio.

@ Pier Luca Mori 2018

C.F. MROPLC63H25G628D
Camaiore, Lucca (Italy)